Cabtutela.it
acipocket.it

Ritornare bambini è facile se si nomina la parola Lapponia. Immediatamente e inevitabilmente associamo questa terra a Babbo Natale. Chi non ha cercato almeno una volta l’indirizzo dell’ufficio di Babbo Natale da dove smista, nelle fantasie dei più piccini, i regali in tutto in mondo e inviato lettere con elencati i desideri più reconditi?
Forse, oggi, Babbo Natale è anche su Facebook ma sicuramente vi è ancora una sede reale dove riceve le lettere dei bambini che credono nella sua esistenza.

Il villaggio di Babbo Natale

Il “nonnino” che rappresenta maggiormente il Natale e una fonte di gioia condivisa in ogni punto del pianeta, risiede a Rovaniemi, in Lapponia, tra paesaggi fiabeschi, atmosfere oniriche e aurore boreali. A circa dieci chilometri dal centro della città ha sede la sua dimora e il suo ufficio, semplici strutture in legno contornate da numerosi negozietti e laboratori.
Il villaggio nacque nel 1950 in occasione del viaggio della moglie del presidente americano Eleanor Roosevelt in Lapponia e, da allora, è oggetto di visite non sono da parte dei giovanissimi ma di turisti di ogni età e provenienza.

In viaggio in Lapponia

La Lapponia è un posto magico in ogni suo angolo, dove desideri molto comuni possono essere esauditi: accarezzare una renna, guidare una motoslitta, dormire in un igloo, vedere il sole a mezzanotte e, chissà, anche incontrare un elfo!
Sebbene le temperature siano rigidissime muoversi in Lapponia non è così ostico grazie ad un fittissima rete di trasporti e aeroporti sul territorio. Vi sono inoltre efficienti tour operator specializzati in incoming che agevolano il soggiorno dei turisti.
In Lapponia non vi è un periodo migliore per apprezzarne la bellezza. Anzi, d’estate vi sono scenari caratteristici come il sole a mezzanotte (la cosiddetta “notte bianca”) e d’inverno le famose aurore boreali, precisamente da settembre a marzo. Anche i paesaggi sono piacevoli da ammirare in ogni mese dell’anno, verdi o imbiancati, ma il fenomeno naturale più peculiare è sicuramente la Ruska ovvero la trasformazione del colore delle foreste da verde ad un rosso intenso che avviene a fine settembre circa.
La Lapponia è per questo un luogo ideale per gli amanti del trekking, dello sci di fondo e, in generale, dell’avventura. Ma è adatto anche per chi vuole rilassarsi al massimo e sentirsi coccolato. Vi sono, infatti, numerosi resort lussuosi disegnati apposta per far vivere al loro interno un’esperienza memorabile. Citiamo per esempio il Kakslauttanen Artic Resort, strutturato in tanti piccoli igloo ma con cupola a vetro, per godersi lo spettacolo delle notti bianche o delle aurore boreali comodamente dal proprio letto.
Insomma, la Lapponia potrebbe sembrare un luogo spaventoso perché incontaminato e diverso per le sue tradizioni arcaiche, per le sue immense e fitte foreste e per le temperature glaciali nei mesi invernali. Ma è ben organizzata, ricca di sorprese e capace di suscitare emozioni uniche.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui