Cabtutela.it
revolution-academy.it

I carabinieri di Acquaviva delle Fonti hanno arrestato a poche ore di distanza uno dall’altro, due spacciatori.

Il primo arresto ha riguardato un pregiudicato, 47enne, già noto alle forze di polizia, al fine di eludere un controllo da parte dei militari, è fuggito a bordo di una bici elettrica, disfacendosi nella corsa di vari involucri, successivamente recuperati, con all’interno 2 grammi di eroina. Una volta raggiunto e bloccato dai militari, è stato sottoposto a controllo e trovato in possesso della somma di 240 euro suddivisa in banconote di  piccolo taglio, che è stata sequestrata perché ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio.

Nel pomeriggio di ieri, invece, è stato fermato un 19enne residente a Cassano delle Murge. Il giovane, visto più volte dai carabinieri intrattenersi nei luoghi frequentati da tossicodipendenti, è stato sottoposto a una perquisizione personale e nella  sua abitazione, dove, nascosti nella cappa del piano cottura, sono stati trovati 8 grammi di eroina e 15 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi e pronta per essere immessa sul mercato, nonché materiale necessario per il confezionamento e la somma contante di 55, ritenuta il provento dell’attività illecita. I due arrestati si trovano ora ai domiciliari in attesa di processo.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui