Per il Bari è già tempo di tornare in campo e provare a cancellare il deludente 2 a 2 interno contro la Pro Vercelli. Al San Nicola arriva lo Spezia per il recupero della giornata rinviata per via della neve.

“Contro lo Spezia – commenta l’allenatore Fabio Grosso – sarà un’altra gara ostica, riuscire a fare risultato pieno sarebbe importante per noi”. Per il tecnico, però, è presto per parlare di “partite chiave: spero di riuscirle a giocare”, dice. Contro la Pro Vercelli, però, si è persa una buona occasione per avvicinarsi alle prime della classe. “La nostra qualità deve essere quella di avere equilibrio. In un campionato pieno di scontri decisivi ci possono essere mazzate: contro la Pro Vercelli siamo stati bravi a recuperare ma non a portarla a termine”.

Sull’11 titolare ci sono ancora diversi dubbi, certamente ci sarà rotazione: potrebbe scndere in campo dal primo minuto Floro Flores, positivo nell’ultima mezz’ora di sabato scorso (suo l’assist per Brienza), così come si potrebbe rivedere Galano a destra e Cissè a sinistra. In mezzo al campo Petriccione potrebbe avere una chance. “Sicuramente – ammette Grosso – non scenderà in campo la stessa formazione di sabato scorso. Qualche cambio lo faremo”. Sulla posizione in campo di Galano, invece, chiarisce: “Da lui, così come da tutti i suoi compagni,  indipendente dalla posizione mi aspetto qualcosa di più. Galano a sinistra e Anderson a destra può essere la soluzione per aiutare Kozak fornendogli dei cross e per dare più dinamismo al reparto”. Ma il campo ha detto, sino ad oggi, che Galano è molto più incisivo e a suo agio partendo da destra, dove riesce a sfruttare il suo sinistro.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here