Domani, ​ martedì 10 aprile, nella città di Modugno, potrebbero essere garantiti, in ottemperanza agli obblighi di legge, solo i servizi minimi obbligatori a causa dello stato di agitazione degli operatori ecologici. Gli stessi lamentano carichi eccessivi di lavoro determinati dalla modalità di raccolta dei rifiuti porta a porta. Per questa ragione la società Navita, che gestisce il servizio, chiede “agli utenti di prestare attenzione ai mastelli non ritirati, riportandoli in casa, ed esponendoli nel giorno successivo previsto per la frazione di rifiuto, secondo calendario. Ci auguriamo che le vecchie abitudini possano presto lasciare spazio ad una visione più serena e costruttiva del futuro – si legge in una nota –  che metta al centro il benessere dell’intera comunità, nessuno escluso”.
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here