Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Fabio Romito (attuale consigliere comunale nel gruppo Misto), dopo aver lasciato Forza Italia, passa nella Lega Nord e si prepara a candidarsi a sindaco alle elezioni dell’anno prossimo al Comune di Bari. “Nel 2015 sono stato tra i primi a chiedere l’utilizzo delle primarie per individuare il possibile candidato sindaco, perché credo che la cittàdi Bari meriti di scegliere il proprio rappresentante. Se dovessimo andare nella direzione delle primarie io non mi tirerò indietro”, ha spiegato Romito. Bosgnerà capire cosa ne pensa Filippo Melchiorre (Fratelli d’Italia), anche lui possibile candidato a sindaco nell’area del centrodestra.

Ma, intanto, la Lega Nord si rafforza ulteriormente a Bari come nel resto della regione, accogliendo giovani dirigenti provenienti da altri partiti.

Sul motivo del passaggio alla Lega dice: “La classe dirigente della Lega è tra le più rinnovate di tutta la Puglia, è un gruppo giovane, coeso, composto da uomini e donne che hanno la politica nel sangue. Ma la politica come passione. Ho aderito alla lega anche per dare un messaggio di cambiamento e di svolta anche quì”.

Romito ha spiegato che tra gli obiettivi ci sono “rimettere Bari al centro della politica di tutto il Mezzogiorno d’Italia per rivendicare più sicurezza e attenzione per la classe media”. Andrea Caroppo, neo coordinatore regionale della Lega Nord ha poi evidenziato che “le richieste di adesione al nostro partito sono molteplici, ma non saremo la casa per ospitare figure che sono al capolinea politico o che ritengono, attraverso la Lega, di rilanciare il loro mediocre impegno elettorale e politico: se si hanno invece caratteristiche di credibilità e pulizia dal punto di vista morale – rileva – credo che le porte della Lega siano assolutamente aperte. E siamo pronti a scommettere su consiglieri e assessori comunali, sindaci che ritengono di voler sposare un progetto che fa degli amministratori locali l’ossatura principale”. Sottolineando che “oggi siamo alla opposizione ma domani governeremo il Comune”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui