Cabtutela.it
acipocket.it

Conto alla rovescia per l’apertura del grande Villaggio Coldiretti a Bari che sarà inaugurato venerdì prossimo alle ore 9.30.

Un allestimento imponente che sta impegnando 400 persone dal 19 aprile scorso per fare del Lungomare Imperatore Augusto e Piazza del Ferrarese la vetrina più imponente ed elegante del cibo ‘made in Italy’, che accoglierà ogni giorno centinaia di migliaia tra agricoltori e consumatori e che sta generando un indotto per la città da capogiro, con tutti gli alberghi esauriti, 200 pullman privati in movimento, ristoranti presi d’assalto e aziende del territorio impegnate per fare del Villaggio Coldiretti l’evento dell’anno per la città e la Puglia.

Per i gruppi di ospiti nazionali e dei loro accompagnatori sono stati organizzati i tour all’interno del borgo antico di Bari, guidati dagli esperti del circolo Acli Enrico D’Alfino.

Le ‘signore di Bari vecchia’ faranno le orecchiette in diretta nei laboratori didattici a beneficio di grandi e piccini, mentre i visitatori potranno degustare un intero menù a 5 euro, spaziando dalla pasta con le cime di rape e ai fungi cardoncelli, all’hamburger di carne rigorosamente italiana, a mozzarelle e burrate di latte pugliese, alle fragole e alle popizze dolci.

Grandi sorprese serali, per regalare scorci della Bari by night alle migliaia di visitatori che già la prima sera, il 27 aprile, con inizio alle 21 rivedranno assieme il duo comico composto da Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo, riuniti nuovamente per l’occasione sulla bellissima e avveniristica area Palco, allestita proprio davanti al Fortino Sant’Antonio.

Il Villaggio contadino della Coldiretti rimarrà per tutto il week end, con un’area dedicata all’agricoltura sociale, con esempi dal vivo di solidarietà e agri welfare per stare al fianco dei più svantaggiati.

C’è anche l’agriasilo che accoglierà famiglie e gite scolastiche con laboratori, percorsi sensoriali, prove del gusto attraverso l’incontro con il mondo animale e vegetale, lo spazio dell’economia domestica e dell’agricosmetica con i frutti della terra, ma anche i trattori storici e quelli dell’ultima generazione, gli antichi mestieri dei nonni e il villaggio delle idee con i giovani che discuteranno sul tema cibo e immigrazione in collaborazione con l’Università di Pollenzo e gli studenti dell’istituto alberghiero Perotti di Bari che animeranno l’intera area in cui sono previste le presenze di esponenti istituzionali, rappresentanti della società civile, studiosi, sportivi ed artisti.

Spazio al più grande mercato a chilometri zero di Campagna Amica con un’area dedicata alla solidarietà ma anche alla scoperta di piatti da gourmet con tutti i menu a 5 euro. Un ritorno alle radici del Made in Italy, con i sapori antichi della tradizione, dalla pasta di grano Senatore Cappelli al riso Vialone nano, senza dimenticare l’innovazione con la tagliata 100% italiana servita nelle bracerie e pizza, panzerotti e focaccia autenticamente tricolori, dalla farina all’olio, dal pomodoro alla mozzarella ma anche lo street food green, dal pesce al galletto fino al gelato di latte d’asina ed i dolci, dalla popizza alla pitta ‘mpigliata.

Un appuntamento per vivere una esperienza unica nell’autentica campagna italiana con la presentazione di indagini, ricerche ed esposizioni in anteprima assoluta e qualificati ed autorevoli interventi nazionali ed internazionali, ma #stocoicontadini è anche una occasione unica per scoprire la Fattoria italiana, dalla mucca frisona alla podolica, dai teneri asini di Martina Franca, dal cavallo murgese alla pecora ‘gentile’ patrimonio della biodiversità a rischio di estinzione, dalla pregiata capra garganica al suino apulo calabrese, fino ai conigli nani e colorati e ancora oche, galline, tacchini, pavoni che animano la campagna.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui