La superficie della stazione centrale di Bari si estende. Rfi (Rete Ferroviaria Italiana) ha avviato il recupero di terreni inutilizzati per realizzare locali tecnologici. I lavori con escavatori e altri macchinari ricadono in prossimità dei binari che attraversano il sottopasso di Sant’Antonio. Una parte della carreggiata è stata occupata temporaneamente per installare le recinzioni e garantire la messa in sicurezza dell’area.

Entro febbraio 2020 la stazione Bari centrale sarà dotata di tre sottopassi moderni connessi con la Ferrotramviaria, la Fal e le Ferrovie del Sud Est. In via Capruzzi proseguono i lavori finanziati da Grandi Stazioni Rail e dal ministero delle Infrastrutture (9,6 milioni di euro, 8mila mq di superfici).


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here