Il cimitero di Bari senza parcheggiatori abusivi. Accade solo il 2 novembre, giorno della commemorazione di tutti i defunti: vigili ai varchi d’accesso, carabinieri nei parcheggi Amtab e ronde da parte dell’esercito. Come ogni anno i baresi acquistano piante e fiori per porgerli in dono ai propri cari. Si soffermano per qualche minuto per una preghiera, in silenzio. Mentre a poca distanza il vescovo Francesco Cacucci ha celebrato la messa alla presenza del sindaco Antonio Decaro, del prefetto Marilisa Magno e delle più alte cariche militari (foto in basso). In coda decine di fedeli attendono il proprio turno dai fiorai autorizzati: vengono scelti sopratutto ciclamini, crisantemi e mughetti. Altri preferiscono rose, gerbere o fiori di plastica.

Questa mattina nessuna estorsione è stata compiuta dagli abusivi che abitualmente tengono sotto scacco una parte delle aree sosta, in particolare quella in via Tommaso Fiore. Se l’ordine pubblico è sotto controllo, qualche problema è stato registrato per gli automobilisti di passaggio sul ponte Adriatico con traffico il tilt e rallentamenti in tutto il perimetro della necropoli nel quartiere Libertà.

 

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here