I campionati mondiali Master di Orienteering 2022 si svolgeranno nei boschi del Gargano (Foggia): lo hanno annunciato gli organizzatori oggi a Bari assicurando che la manifestazione sportiva internazionale si terrà ad inizio estate.

Alla presentazione sono intervenuti, tra gli altri, l’assessore al Bilancio con delega allo Sport della Regione Puglia, Raffaele Piemontese, il commissario straordinario della Federazione nazionale orienteering (Fiso), Sergio Anesi, il coordinatore del progetto di candidatura, Gabriele Viale. L’Orienteering, ha sottolineato Viale, «è un sport nato in Scandinavia: per gareggiare servono una mappa e una bussola e i concorrenti, in questo caso dai 35 ai 90 anni, avranno percorsi differenti in base all’età». «L’assegnazione dei campionati del mondo alla Puglia di Orienteering del 2020 – ha detto Piemontese – è un riconoscimento per il lavoro che abbiamo svolto in Puglia in questi anni, un lavoro che ha inteso intrecciare sport e turismo come connubio per la ‘buona vità, all’insegna di salute e bellezza». «L’Orienteering – ha aggiunto – è la disciplina che meglio può testimoniare il valore di questo connubio e, nel 2022, lo farà nel Gargano, nel pezzo di Puglia con la più alta concentrazione di ricchezze naturali e architettoniche».

«L’orienteering – ha detto Anesi – è una disciplina che rispetta l’ambiente ed è presente nelle scuole. Ogni anno 70mila studenti lo praticano. Per questa ragione la Fiso vuole guidare questi ragazzi verso le società che possano poi svolgere attività sul territorio». Per Anesi «potrebbero arrivare in Puglia circa 4-5.000 persone a inizio stagione estiva. che si fermeranno per le sette gare e anche oltre».

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here