Termineranno entro la fine del mese di giugno i lavori previsti nell’ambito del progetto “Scuole Sicure”, finanziato dal ministero dell’Interno. Sono cinque gli istituti superiori cittadini interessati dagli interventi: l’istituto tecnico statale “Guglielmo Marconi”, il liceo classico “Orazio Flacco”, il liceo classico “Socrate”, l’istituto tecnico “Tridente – Vivante – Gorjiux” e il liceo scientifico “Gaetano Salvemini”.

Il progetto presentato dal Comune di Bari, valutato favorevolmente dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica e sottoscritto dalla Prefettura di Bari tramite apposito protocollo, riguarda l’esecuzione delle lavorazioni necessarie all’installazione di sistemi di videosorveglianza nei pressi degli istituti scolastici, lo svolgimento di attività di informazione, sensibilizzazione e prevenzione all’interno degli stessi istituti scolastici e il potenziamento delle attività di monitoraggio e controllo della Polizia locale davanti agli edifici attraverso l’ausilio delle immagini delle telecamere.

Le immagini, in tempo reale e registrate, entreranno a far parte della rete di 249 telecamere cittadine per la sorveglianza urbana e saranno visibili anche alla Questura di Bari. Obiettivo dell’intervento è quello di coadiuvare le forze di Polizia nell’attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti nei pressi delle scuole.

Come noto, infatti, il ministero dell’Interno lo scorso mese di settembre ha avviato un piano straordinario per la prevenzione e il contrasto al fenomeno della vendita di sostanze davanti alle scuole, mettendo a disposizione € 2.500.000 complessivi (Fondo Unico Giustizia) da destinare ai Comuni con popolazione superiore a 200.000 abitanti: a Bari è spettato un finanziamento di € 81.500, di cui la parte prevalente è stata impiegata per l’installazione di telecamere (67.500 €) e la restante per servizi dedicati al controllo da effettuarsi nelle vicinanze delle scuole da parte della Polizia locale.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here