Il bando Ba29, nei primi sei mesi, ha consentito a 15 baresi under 29 di ottenere un contratto continuativo al termine del periodo di stage con aziende e organizzazioni.

Sono 398 le aziende che si sono proposte di ospitare tirocini formativi per 976 posizioni disponibili. In totale, sono 670 le domande di cittadini e secondo le modalità di matching tra posizioni attivate e competenze dichiarate dai candidati, sono stati effettuati 1505 colloqui. Sono stati 196 i tirocini attivati – 87 rinunce – e altri 11 sono pronti a partire il prossimo 20 giugno. Infine, dei 60 tirocini il 25% dei ragazzi (15) si sono trasformati in contratti di lavoro.

“Hanno fame di emergere”, commenta Miriam Loiacono, di Autoclub Bari, che ha creduto nelle capacità di due ex disoccupati. Giada Tanzella, si è commossa durante la conferenza stampa: “Ho superato molte difficoltà nell’ultimo periodo: emigrare al nord Europa in cerca di lavoro, diventare mamma, tornare e vivere una separazione. Oggi ho più certezze”. Il collega Nicola Cozzella non credeva nelle opportunità del Ba29: “Non pensavo di non riuscire a trovare stabilità, adesso posso provvedere alla mia famiglia. Consiglio di provarci”.

Anche l’azienda Brovedani, stabilimento della zona industriale, ha intrapreso il percorso di inserimento di sei mesi. La scelta è ricaduta su Federica Gazzilli, studentessa di ingegneria del Politecnico, e il 20enne Saverio De Manno. “Questo bando – racconta il direttore Brovedani, Salvatore Lemma – consente di far entrare i più giovani il mondo del lavoro. Iniziano fin da subito, operativi, a collaborare con gli altri dipendenti”.

Questa mattina il sindaco Antonio Decaro ha annunciato la proroga dei termini fino al 31 luglio per altri 500 cittadini (tra i 16 e i 29 anni con reddito Isee inferiore ai 6mila euro). Il programma finanziato con quasi 2 milioni di euro per tre anni dal Pon Metro e dal Patto per Bari garantisce la copertura economica degli stage con mensilità da 400 euro e budget iniziale di 300 euro a supporto dell’ente privato. “Sarebbe meglio trasformare il Reddito di Cittadinanza in tirocini formativi, il legame con aziende crea una possibilità per il futuro”, ha commentato Decaro.

Le domande potranno essere presentate, ai sensi dell’articolo 11 dell’Avviso, dal 02.05.2019 al 30.06.2019, presso lo sportello di Porta Futuro, via Crisanzio 183/h, dalle ore 9.00 alle 12.00 o attraverso PEC all’indirizzo

politichedellavoro.comunebari@pec.rupar.puglia.it

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here