Sotto sequestro da quattro anni, il relitto della Norman Atlantinc ha lasciato definitivamente la banchina 30 del porto di Bari. Direzione Turchia, in un cantiere navale dove la motonave sarà demolita.

Dallo scorso 30 il gip del Tribunale di Bari Francesco Agnino ha disposto il dissequestro per il traghetto naufragato nella notte tra il 27 e il 28 dicembre 2014 al largo delle coste albanesi dopo un incendio scoppiato a bordo, causando 31 vittime (19 delle quali mai ritrovate e due, probabilmente clandestini, non identificate) e il ferimento di altri 64 passeggeri.

Il 5 giugno dello scorso anno, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale ottenne la possibilità di spostare la motonave Norman alla banchina n.30, meno operativa, ormeggiandola in sicurezza. Operazioni estremamente complesse che furono coordinate con grande successo dalla Capitaneria di porto di Bari.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here