«La partita con la Casertana è particolare e difficile: i campani in casa hanno fatto i migliori risultati, si difendono bene e hanno coraggio, oltre a voglia di giocare. Dobbiamo ottenere sempre il massimo. Fuori casa abbiamo sempre fatto discretamente bene»: è fiducioso l’allenatore del Bari, Vincenzo Vivarini, alla vigilia della gara in trasferta contro la Casertana, in cui è essenziale una vittoria per non perdere ulteriore terreno dalla capolista reggina.

«L’assenza di Di Cesare? Dobbiamo pensare a sostituirlo – spiega il tecnico – con una soluzione altrettanto valida. Nel reparto difensivo siamo stretti come soluzioni, ma chi giocherà sarà all’altezza della situazione. La difesa a tre? È una soluzione che abbiamo e ci ha dato buone garanzie. Vediamo domani…». «Abbiamo discusso tra noi dopo la partita con il Potenza: si può fare meglio e dobbiamo fare meglio. Abbiamo discusso di aspetti atletici e motivazionali. Dobbiamo avere la capacità di giocare sotto stress: mi aspetto maggiore consapevolezza dalla squadra per chiudere nella maniera migliore il girone d’andata. Finora abbiamo fatto bene, ma un paio di pareggi potevamo evitarli…», conclude Vivarini.

Per la formazione anti-Casertana, out Scavone (infortunato) e Di Cesare (squalificato), è possibile che trovi spazio in difesa il laterale Costa, mentre a centrocampo Schiavone, Hamlili, Bianco e Folorunsho sono in quattro per tre maglie.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here