Cabtutela.it
acipocket.it

Si è tenuto ieri pomeriggio, presso la parrocchia San Sabino, l’incontro organizzato dal comitato dei residenti Pane e Pomodoro per discutere dell’illuminazione di viale Imperatore Traiano e di altri problemi percepiti nel quartiere. Alla riunione hanno partecipato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, il presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti e alcuni consiglieri municipali e comunali.

I residenti, infatti, lamentano una scarsa illuminazione della strada rispetto a corso Sonnino, che di fatto ne rappresenta il prolungamento e che è stata già oggetto del rinnovo dei punti luce nell’ambito dell’appalto per la sostituzione delle lampade nel quartiere Libertà che, grazie a un forte ribasso d’asta, ha consentito di intervenire anche nella via principale del quartiere Madonnella dove i corpi illuminanti sono sospesi, motivo per cui non è stato possibile effettuare la stessa tipologia di lavori anche su viale Imperatore Traiano.

L’assessore Galasso ha potuto rassicurare i cittadini in quanto le operazioni di manutenzione sono già state appaltate e stanno per partire nell’ambito degli appalti da un milione di euro l’uno per Municipio.

“Tra le priorità individuate dal Municipio I ci era già stata segnalata la questione dell’illuminazione su viale Imperatore Traiano – sottolinea Giuseppe Galasso -. Verosimilmente entro l’estate su tutta la strada saranno sostituiti i corpi illuminanti con lampade di nuova tecnologia a led, quindi più luminose, con minor consumo energetico rispetto alle attuali e capaci di irradiare una luce bianca più omogenea e intensa. Il nuovo impianto risolverà anche il problema della scarsa illuminazione della rampa di scale della nuova passerella sul lato di viale Imperatore Traiano, oggi al buio in quanto, a seguito della sua esecuzione, è stato rimosso un corpo illuminante in corrispondenza con l’incrocio con via Delfino Pesce. Per quanto riguarda il versante di Japigia non vi sono particolari problemi poiché l’illuminazione è garantita da lampade sospese del tipo a led già installate da alcuni mesi. Quanto alla parte centrale della passerella, quella che scavalca i binari, può contare solo su un’illuminazione molto concentrata per evitare problemi di abbagliamento ai conduttori di treni in transito, circostanza che nasce da una prescrizione di RFI. Un’altra questione sottoposta all’attenzione dell’amministrazione comunale riguarda gli scivoli in corrispondenza degli incroci con viale Imperatore Traiano che cercheremo di realizzare nell’ambito dell’appalto del PEBA, mentre dal lato di via Messapia il problema segnalato è rappresentato dalla presenza di un gradino smussato del tipo a scivolo che sembrerebbe risultare poco visibile e pare abbia causato qualche caduta, così come riferito dai residenti.

Per risolverlo ho già chiesto ai tecnici comunali di effettuare un sopralluogo a stretto giro e di installare due corrimani laterali o in alternativa dipingere il bordo del gradino con un colore rifrangente giallo nero in modo che risulti ben visibile.

Nel corso della discussione è stata anche avanzata la richiesta di rifare completamente l’asfalto di viale Imperatore Traiano, cosa che realizzeremo nell’ambito del prossimo contratto di manutenzione straordinaria degli asfalti, e di eliminare i posti auto per disabili che non ne hanno più titolo: d’intesa con il presidente di Municipio sarà realizzato un censimento comune e partecipato, in cui i cittadini segnaleranno al Municipio tutti i passi carrabili indicando i relativi cartelli, e il Municipio verificherà se sussistano ancora le condizioni di titolarità per quelle concessioni, rimuovendo altrimenti il passo carrabile e istituendo al suo posto uno stallo tradizionale.

Ancora, il comitato ha posto all’attenzione dell’amministrazione comunale il fatto che la segnaletica blu è stata in parte coperta, a seguito di ripristino della pavimentazione per lavori eseguiti sulla condotta fognaria (in questo caso il ripristino spetta ad AQP), e in parte scolorita, intervento che rientra tra le indicazioni che daremo ad Amtab per procedere al rifacimento.

Quanto ai posti a disposizione dei motoveicoli, il comitato ci ha chiesto di aumentarne il numero: abbiamo suggerito loro di individuare due o tre proposte utili per allocare gli stalli destinati alla sosta dei motoveicoli, prestando attenzione a privilegiare postazioni in vista per ridurre il rischio di furti.

È stata anche l’occasione per annunciare che, nell’ambito dei lavori per la sostituzione delle vecchie luci, è prevista anche l’installazione di videocamere agli incroci e nei punti più trafficati della strada, con l’obiettivo di aumentare la sicurezza percepita”.

“A seguito del flash mob dei cittadini di via Imperatore Traiano del 29 dicembre scorso – commenta Lorenzo Leonetti -, avevo preso l’impegno di incontrare i comitati e i residenti della zona insieme all’assessore Galasso. Ieri abbiamo discusso della scarsa illuminazione di via Imperatore Traiano, di come migliorare la fruibilità della passerella, della sistemazione degli alberi all’ingresso della parrocchia di San Sabino e di molto altro. La discussione è stata molto partecipata e ha offerto validi spunti per non far più sentire periferica questa parte bellissima del nostro Municipio, già mortificata dalla presenza della ferrovia, la cui eliminazione, finalmente, sarà portata a termine nell’ambito dei lavori del “collo d’oca” delle Ferrovie dello Stato”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui