Cabtutela.it

Rinfrescante e alleato delle ossa e della tintarella. Parliamo del melone, frutto tipicamente estivo del quale, però, esistono diverse varietà adatte ad ogni stagione. Il melone, o meglio cucumis melo, appartenente alla famiglia delle cucurbitaceae, è fonte preziosissima di proprietà benefiche per l’organismo. Esso infatti, oltre ad essere rinfrescante, alleato delle ossa (grazie alla presenza di fosforo e calcio) e della tintarella (grazie all’abbondante presenza di betacarotene utile per produrre melanina), contiene anche potassio, vitamina C e vitamina B3.  Ma non solo. Il melone risulta inoltre diuretico e dissetante, avendo un potere lassativo non indifferente utile per garantire un corretto transito intestinale.

Ma non finisce qui, grazie alla presenza di niacina, il melone è un vero e proprio antiossidante. Esso funge infatti da vero e proprio depurativo per l’organismo capace di liberare lo stesso dalle tossine. Povero di calorie e ricco di proprietà, il melone cantalupo è un alleato ottimale per chi segue piani nutrizionali ipocalorici. Da non sottovalutare inoltre la presenza dei folati. Grazie alla presenza di questi ultimi il melone funge da vero e proprio alleato della crescita ed è fondamentale per numerose funzioni cellulari. Ma non è finita qui, questo frutto dal sapore fresco e dolce, oltre ad essere antiossidante è anche antitumorale. Gli esperti infatti ne raccomandano il consumo per prevenire i danni causati dai radicali liberi, complici dell’invecchiamento cellulare e della comparsa dei tumori. Inoltre il melone ha anche il pregio di ridurre la pressione arteriosa, proteggere la vista (grazie alla vitamina A), stimolare il sistema immunitario e contrastare ritenzione idrica e cellulite.

Ma non solo, il frutto in questione è anche cicatrizzante e contribuisce a mantenere in salute i reni. Infine, ma non perché meno importante, il consumo di cucumis melo supporta nella prevenzione di infarti ed ictus. Nel melone vi è infatti l’adenosina la quale ha un’azione fluidificante del sangue che riduce notevolmente il rischio di queste patologie. Insomma, consumato spesso come pietanza dolce, ma utilizzato anche come antipasto assieme al prosciutto, il melone è un vero e proprio alleato della salute e offre invece notevoli spunti creativi per essere utilizzato come pietanza per pasti salati, soprattutto per chi apprezza i sapori contrastanti. Ecco due ricette semplici e veloci per portarlo in tavola:

INSALATA DI MELONE

Pulite il melone dividendolo successivamente in due parti alle quali dovrete togliere con cura i semi e i filamenti con l’ausilio di un cucchiaio. Una volta finita questa prima fase tagliatelo a tocchetti molto piccoli. Mettetelo all’interno di una ciotola. Spremete mezzo limone e conservatelo per occuparvi degli altri ingredienti. Tagliate a fettine piccole dei pomodori datterini e vari tipi di formaggio, consigliamo feta greca, pecorino sardo e parmigiano. A questi ingredienti consigliamo di aggiungere, inoltre, delle carote tagliate a rondelle, delle olive nere e dei cubetti di prosciutto crudo alla barese. Unite il tutto ai tocchetti di melone e condite con sale, olio, e pepe nero aggiungendo dell’aceto di mele o dell’altro limone e rucola. Infine mescolate per bene e l’insalata sarà pronta per essere gustata.

RISO CON SALSA DI MELONE

Pulite anche in questo caso con cura il melone tagliandolo a metà per eliminare con attenzione buccia, semi e filamenti. Consigliamo circa un chilo di melone. Una volta tagliato a cubetti inserite questi ultimi in un frullatore. Aggiungete sale, olio e pepe nero e continuate a frullare in modo che il melone perda la propria acqua. A parte preparate dell’acqua calda con del dado. Unite quest’ultima alla crema nel frullatore, la quale risulterà acquosa. Una volta pronta filtrate la stessa passandola con il colino, fate attenzione che quest’ultimo sia a maglie strette.  Una volta pronta la salsa cucinate a parte del riso basmati. Non appena pronto, versatelo in una ciotola all’interno della quale, oltre a versare la salsa di melone, consigliamo di inserire anche in questo caso tocchetti di prosciutto crudo, olive nere, rucola e spezie (consigliamo curcuma e curry). Gli ingredienti possono essere inseriti a proprio piacimento, in alternativa, è possibile infornare gli ingredienti inserendo quanto citato prima in una teglia da forno. In tal caso consigliamo di aggiungere della scamorza affumicata e di irrorare di olio e pangrattato la superficie del riso. Infornate per 10 minuti a 180°. Non appena la parte superiore si sarà dorata il vostro riso al forno sarà pronto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui