Cabtutela.it
PUBBLICITÀ ELETTORALE
micheleemiliano.it
legapugliaonline.it

Ricche di vitamine, minerali e ottime alleate di cuore, arterie e ossa. Parliamo delle mandorle, semi oleosi, che se inseriti all’interno di un piano alimentare corretto e controllato, sono capaci di apportare notevoli proprietà benefiche all’organismo. Costituite per il 50% da grassi monoinsaturi e polinsaturi, le mandorle, anche se hanno un potere calorico elevato, ragion per cui gli esperti consigliano di consumarle con parsimonia, sono un’ottima fonte di energia, pertanto necessarie soprattutto per bambini e adulti che praticano sport, ma non solo. Ricche di vitamina E, ma anche ferro, calcio, magnesio e fibre, le mandorle regnano in maniera indiscussa nella categoria frutta secca, offrendo supporto in caso di anemia e contribuendo, tra le altre cose, ad abbassare il livello di colesterolo nel sangue mantenendo in salute arterie e cuore, soprattutto per la presenza massiccia di Omega 3 e acidi grassi essenziali.  Potenti antiossidanti naturali le mandorle sono inoltre considerate vere e proprie complici di pelle, capelli e bellezza.

Nello specifico, per quanto riguarda la pelle, grazie ai nutrienti presenti in questi semi oleosi, tra i quali la Vitamina E, è possibile mantenere elastica la pelle.  Tra le altre proprietà importanti delle mandorle, vanno citate quelle che riguardano la possibilità di abbassare la pressione sanguigna, tenere a bada la glicemia, ridurre il colesterolo, ma anche il prezioso supporto nella perdita di peso. Le mandorle infatti contengono molti nutrienti che l’organismo fa fatica a scomporre e digerire.

Il corpo infatti, secondo gli esperti, riesce ad assorbire solo il 10-15% delle calorie delle stesse, contribuendo a ridurre il senso di fame e arricchendo, di fibre e proteine l’organismo. Gli esperti consigliano di non eccedere con le dosi, il quantitativo giornaliero di mandorle consigliato da questi ultimi è di 30 grammi, ovvero, nello specifico circa 15 mandorle. Per poter essere sicuri di apportare in maniera corretta tutte le proprietà al proprio organismo, gli esperti consigliano inoltre di consumarle con la pellicina, poiché proprio nella parte esterna sono presenti moltissime sostanze antiossidanti. Ecco due ricette semplici e gustose per non rinunciare al sapore naturale delle mandorle e alle proprietà utili per mantenere in salute il proprio organismo.

SPAGHETTI CON SALSA DI MANDORLE

Preparate a parte delle foglie di menta e lasciatele riposare in un bicchiere di acqua per almeno mezzora. Tritate le mandorle in un mixer, facendo attenzione a non togliere la pellicina. Aggiungete la menta, del prezzemolo e della Philadelphia light (circa 40 grammi a porzione). Continuate a frullare aggiungendo un filo di olio extra vergine di oliva. Cuocete a parte gli spaghetti. Non appena scolati versate questi ultimi, con un poco di acqua di cottura in una padella possibilmente antiaderente nella quale avrete fatto rosolare dell’aglio fresco con delle spezie di vostro gradimento, in questo caso consigliamo paprika piccante, oltre che ulteriore menta. Aggiungete un filo di vino bianco e, infine, la crema di mandorle, mescolando per bene.  Se di vostro gradimento potete aggiungere a fine cottura delle mandorle tritate.

MANDORLE SPEZIATE

Preparate a parte una salsa mescolando  sale, paprika, curry, zenzero e olio. Unite a quest’ultima le mandorle mescolando per bene. Posatele su una teglia da forno per circa 15 minuti a 170°. Non appena le mandorle saranno tostate da entrambi i lati lasciatele raffreddare. Questa pietanza può essere ottima sia come spuntino, sia da servire fredda come snack per un aperitivo. In alternativa, le mandorle speziate, possono essere tritate e utilizzate per condire qualsiasi pietanza di proprio gradimento, tra cui pasta, insalata, ma anche carne e pesce.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
PUBBLICITÀ ELETTORALE
micheleemiliano.it
legapugliaonline.it
ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui