Cabtutela.it
acipocket.it

Decine di persone, nella giornata di Pasqua, sono in coda davanti la Fiera del Levante per vaccinarsi. Oggi e domani la Regione ha dedicato due giornate a  genitori, tutori, affidatari, familiari conviventi (maggiorenni e non in condizione di fragilità) di minori di 16 anni, nati dal 1 gennaio 2005 in poi, con disabilità grave ai sensi della legge 104/92 art.3 comma 3.

Per organizzare al meglio i flussi, si procede in base al cognome del minore con disabilità, secondo quanto predisposto dal calendario di ciascuna Asl.

L’accesso è in modalità a “sportello”: si deve presentare un documento di identità, la tessera sanitaria e un documento attestante lo stato di disabilità del minore assistito, anche con un’autocertificazione da compilare e sottoscrivere.

Essendo giornate di vaccinazioni aperte a una platea ampia, in quanto sono circa 8mila i minori di 16 anni pugliesi con disabilità grave, la Regione aveva già avvisato che si poteva presentare una attesa “più o meno lunga a seconda dei flussi di arrivo delle persone negli hub vaccinali”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui