Cabtutela.it
acipocket.it

Nel dibattito sulla decisione di posticipare la data dei saldi estivi in Puglia interviene UNICONSUMATORI Puglia dalla cui Direzione centrale dichiarano: “E’ curioso che chi dapprima induce l’assessore regionale Alessandro Delli Noci ad assumere una decisione, evidentemente facendogli credere che questa sia una proposta unanime della Categoria dei commercianti, cosa che appare del tutto infondata evidentemente, poi diventi accusatore del politico della Regione Puglia. Al di la di questioni tutte interne ai rapporti evidentemente logori tra un certo mondo della Rappresentanza e la politica regionale, quello che ci preme sottolineare come Associazioni di Consumatori, è l’inutilità di tale provvedimento, dannoso per le piccole imprese e di questo ce ne dispiace.

In realtà – proseguono – questo posticipo, paradossalmente, ha indotto i commercianti addirittura a praticare sconti molto prima rispetto agli altri anni, facendolo evidentemente in modo non conforme alla direttiva regionale. Come consumatori abbiamo beneficiato di questa scontistica anticipata e fuori tempo ma non gioiamo per questo. A noi, infatti, sta a cuore il rispetto della legge e soprattutto il rispetto di coloro che agiscono nel mercato dei consumi quindi al bando richieste future provenienti da singoli soggetti o da organizzazioni che poi dimostrano non solo di non rappresentare in modo diffuso gli interessi della piccola impresa ma addirittura di non saperlo fare o di provocare effetti esattamente opposti a quelli dell’interesse degli imprenditori. Sarebbe opportuno – concludono – che alla Regione Puglia se ne facciano un profondo esame di coscienza”.

*


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui