Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it
Dalle 21 fino all’una di notte ogni sera in diversi quartieri di Bari l’appuntamento con i fuochi d’artificio non autorizzati è ormai quotidiano. Soprattutto a Japigia e a San Girolamo, che pare siano i quartieri più colpiti. E la situazione sta diventando insostenibile per i residenti, soprattutto per chi ha in casa bambini molto piccoli e cani.
“Ogni sera è sempre la stessa storia – ci raccontano da San Girolamo – puntualmente ci sono due o tre fuochi che vengono sparati o ad altezza canalone o sul lungomare o zona mercato. Continuiamo a segnalare alle forze dell’ordine, ma nessuno fa nulla. Siamo stanchi. Dobbiamo trascorrere l’estate barricati in casa. Non bastava il cattivo odore che certe volte arriva anche qui, quest’estate i fuochi stanno diventando un incubo”.
Numerose le segnalazioni anche nei vari gruppi social.  “Se proprio volete festeggiare con i fuochi artificiali, per favore, fatelo alle 22, non a mezzanotte – si legge in un altro post –  Le persone anziane, i bambini, chi si deve alzare presto la mattina vi ringrazieranno”. C’è chi invita ad aumentare le chiamate alla polizia locale.  “Più segnalazioni arriveranno più possibilità ci saranno di un intervento: è importante specificare che il posto e l’orario sono sempre gli stessi (piazza centrale del Lungomare IX Maggio a mezzanotte)”, ancora su un altro post.
E proprio ieri a San Pasquale, in tarda serata, gli agenti della volante di zona hanno sorpreso un 29enne che con altre persone, rimaste ignote, aveva innescato, facendole esplodere, 3 batterie di fuochi pirotecnici. Il giovane è stato quindi indagato in stato di libertà per accensione ed esplosione pericolose aggravate perché in un luogo ove sia adunanza e concorso di persone.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui