“Ho in altre occasioni sottolineato che la fuga di notizie e la violazione del dovere di riserbo relativi ai lavori della Commissione Moro rischiano di delegittimare la sua azione e il suo significato. Prendo atto con amarezza che ciò continua ad avvenire. E’ inevitabile domandarsi quali siano le finalità individuali o politiche di tali comportamenti. Mi chiedo fino a quando, soprattutto nel centenario della nascita di Aldo Moro, potremo andare avanti così”: è infuriato il vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, Gaetano Piepoli (gruppo “Democrazia Solidale-Centro Democratico”). Il parlamentare barese lamenta la diffusione di notizie e indiscrezioni che doveva rimanere riservate dopo l’audizione in commissione di Maria Fida Moro.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here