Cabtutela.it
acipocket.it

BARI – La Fondazione Petruzzelli ha licenziato l’ormai ex direttore amministrativo Vito Longo. La comunicazione ufficiale è stata recapitata ieri 18 febbraio al diretto interessato, ma la vicenda non è ancora chiusa. Infatti, i vertici della Fondazione hanno depositato in Procura una nuova denuncia contro l’indagato: nell’esposto, ben dettagliato, si ipotizzano presunte spese non giustificate. Ad esempio, in 5 anni la fondazione avrebbe speso 230mila euro per l’acquisto di bottigliette d’acqua minerale. Non solo: sarebbe stata pagata una cena per 107 persone che, però, nessuno ricorda. La denuncia è finita nel fascicolo principale del pm Fabio Buquicchio, titolare dell’inchiesta che, lo scorso gennaio, ha portato all’arresto di 5 persone. Dieci giorni fa, il Tribunale del Riesame ha rigettato il ricorso con il quale la difesa dell’ex direttore amministrativo chiedeva l’annullamento della custodia cautelare. Longo è stato posto ai domiciliari lo scorso 12 gennaio insieme a quattro imprenditori nell’ambito dell’inchiesta della Digos sulle presunte mazzette intascate dal direttore amministrativo per aggiudicare alcuni appalti a società “amiche”. L’accusa nei confronti di Longo è di corruzione, secondo la Procura barese avrebbe intascato in meno di due mesi, da ottobre a novembre 2015, circa 20mila euro. Le indagini, intanto, proseguono e il pm Buquicchio ha ottenuto, la settimana scorsa, dal gip il sequestro preventivo di un conto corrente intestato a Longo dove erano depositati 11.300 euro.  Per la Procura si tratta della somma equivalente al presunto prezzo della corruzione, cioè il denaro che materialmente Longo avrebbe già intascato dagli imprenditori. Secondo gli investigatori, il presunto giro di mazzette non solo ha leso l’immagine del teatro Petruzzelli, ma avrebbe provocato anche un danno economico alla Fondazione. E’ quanto emerge dai nuovi accertamenti svolti, nei giorni scorsi, dalla guardia di finanza. I presunti appalti truccati, stando all’analisi della documentazione sequestrata dagli inquirenti, sarebbero costati alla Fondazione il doppio di quanto previsto dai contratti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui