Protano: “Fare musica nei locali si può, io punto sui giovani”

Il titolare dello storico Joy's pub, nel rione Madonnella, è uno di quei gestori che punta sui live e le band locali

1200

Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – Se Bari  non balla più, o almeno non come negli anni Settanta e Ottanta, quando le discoteche spopolavano soprattutto in città, c’è, però, chi prova ancora a fare musica dal vivo nei propri locali, nonostante le mille difficoltà. Marco Protano, proprietario del Joy’s pub nel cuore del rione Madonnella, è uno di loro. Ogni settimana dedica il suo palco e una serata alle giovani band locali, credendo fortemente nella possibilità di lanciare nuove promesse e, allo stesso tempo, riservare una serata diversa e piacevole ai propri clienti. “I baresi hanno ancora voglia di ascoltare buona musica dal vivo – dice – anche se non è facile. Non lo è perché non sempre c’è qualcosa di inedito e, alcune volte, devi accontentarti delle cover. Ma va bene anche così. Poi ci sono i costi della musica da sostenere. Ma è un piacere lanciare nuovi gruppi, ragazzi giovani e bravi che attendono solo un palcoscenico. Come possono aiutarci le istituzioni? Venendo a farci visita, per rendersi conto di quello che da soli cerchiamo di fare”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui