Ci sarà un gemellaggio tra la Puglia e la regione di Hormuz Gan della Repubblica Islamica dell’Iran. E’ questo l’esito dell’incontro avvenuto a Bari tra il presidente della Regione Michele Emiliano e l’ambasciatore della repubblica persiana a Roma,  Jahanbakhsh Mozaffari. Con il diplomatico si sono intrattenuti anche il sindaco della Città Metropolitana di Bari, Antonio Decaro,  il rettore del Politecnico di Bari, Eugenio Di Sciascio e il prof. Nicola Daniele Coniglio, delegato dal rettore dell’Università di Bari; oltre al prof. Giuseppe Pace, dell’ICPE e al prof. Domenico Laforgia, direttore del dipartimento sviluppo economico della Regione. Con l’Iran, dopo la cessazione delle sanzioni internazionali, l’Italia è interessata a ripristinare antiche sinergie culturali ed economiche, oltre a consolidare la presenza dell’Eni.

\r\n

Emiliano: “Investire in cultura con l’Iran”

\r\n

L’apertura di Emiliano: “Con l’Iran vogliamo sviluppare la conoscenza reciproca e investire soprattutto su cultura e economia e sappiamo che c’è una gran voglia delle imprese italiane di entrare in contatto con questa grande nazione. Sappiamo che le università iraniane sfornano tecnici di alta qualità e speriamo che il sistema universitario pugliese stringa accordi e alleanze per sviluppare progetti di ricerca comuni. Anche il turismo può essere sviluppato, grazie anche agli scambi tra i nostri musei e quelli di una zona che è tra le culle della nostra civiltà”.

\r\n

Il gemellaggio

\r\n

L’ambasciatore ha invitato il presidente Emiliano in Iran per una visita istituzionale e ha poi proposto un’ipotesi di gemellaggio tra Puglia e la regione di Hormuz Gan, dove sorge l’importante porto di Bandar Abbas. La risposta di Emiliano: “Accetto molto volentieri l’invito per il gemellaggio che spero si possa concretizzare molto presto”.

\r\n

@waldganger2000

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here