Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

BARI – Non capita certo tutti i giorni di ritrovarsi un cinghiale che scorrazza per le vie cittadine. Negli ultimi mesi invece i mammiferi sono stati avvistati sempre più spesso nei quartieri San Paolo e San Girolamo, provocando non pochi pericoli per la sicurezza degli residenti.\r\n\r\nI cinghiali provengono dalla riserva protetta di Lama Balice, che confina con le due aree della città, e sembra si stiano riproducendo a ritmi elevati. Questa mattina un accordo tra il parco naturale regionale di Lama Balice e il dipartimento di Biologia dell’Università di Bari “Aldo Moro” , per censire e poi contenere la popolazione dei cinghiali all’interno dell’area protetta.\r\n\r\nL’iniziativa sarà avviata già al termine della stagione estiva. Verrà poi redatto un piano di gestione della specie presente nell’area, che permetterà di contenere il numero complessivo degli animali nel lungo periodo. L’operazione non creerà nessun danno ai cinghiali, come spiega anche il direttore del dipartimento di Biologia dell’Università “Aldo Moro” Giuseppe Corriero. “Cominceremo con la stima del numero degli esemplari – dichiara -, intervenendo con azioni di fototrappolaggio che, grazie ad apparecchiature cinefotografiche dotate di sensori a raggi infrarossi, ci consentiranno di censire la popolazione presente nel parco. Dopo essere riusciti ad ottenere un quadro complessivo della situazione, valuteremo il numero di cinghiali da catturare. Utilizzeremo sistemi incruenti che ci consentiranno di prendere esemplari vivi, che verranno quindi trasportati in siti dove potranno essere contenuti e controllati”.\r\n\r\n“Abbiamo chiesto all’Università di aiutarci a trovare una soluzione perché ormai questo è diventato un problema molto serio e di difficile gestione – ha spiegato in conferenza stampa la presidente del parco Maria Maugeri – in quanto le zone limitrofe al parco sono fortemente antropizzate. Attraverso questa convenzione, i cinghiali presenti sul territorio saranno censiti e, al termine del censimento, contenuti in modo da tutelare il parco, gli animali stessi e, soprattutto, la salute dei cittadini”.\r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui