Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Una troupe della più importante rete televisiva pubblica francese, “France 2” è da ieri in Puglia, a Castel del Monte, per effettuare riprese e interviste sul castello più originale e studiato al mondo sul quale però nessuno, a causa della carenza di fonti dirette, è riuscito a dare risposte convincenti e provate sul perché venne edificato e su quale fu il suo reale utilizzo.\r\n\r\nLa sua forma fortemente geometrica e unica rispetto ad altri castelli medioevali, l’articolazione su due livelli, la collocazione geografica, ha prodotto almeno 500 ricerche in tutto il mondo, nessuna delle quali però è riuscita a svelare e a convincere fino in fondo i perché di quel castello così “diverso”.\r\n\r\nRecenti e originali studi e ricerche scientifiche condotte nel Politecnico di Bari da due ricercatori della scuola di Architettura, Giuseppe Fallacara e Ubaldo Occhinegro, potrebbero scrivere una nuova pagina di conoscenza sulla storia del monumento fatto edificare dall’Imperatore, Federico II di Svevia attorno al 1240.\r\n\r\nCiò ha suscitato l’interesse giornalistico anche della tv transalpina (dopo quelle delle reti nazionali: Rai 2, La 7, Rai Storia, Focus) che per una apposita rubrica del tg nazionale francese ha selezionato nel mondo cinque originali castelli, tra questi, in Italia, Castel del Monte e i relativi studi.\r\n\r\nI ricercatori del Politecnico di Bari, nella loro tesi, ricorrono all’architettura e alla stereotomia quali strumenti per leggere e interpretare questo suggestivo “libro di pietra” che si erige isolato sulla murgia del nord-est, nei pressi di Andria. Attraverso la lettura, le misure, le osservazioni, approdano ad una conclusione: Castel del Monte è stato pensato come tempio per la cura e riabilitazione del corpo, progettato cioè come padiglione ove esercitare le arti mediche e farmaceutiche a diretto servizio e utilizzo dell’Imperatore. In esso, avrebbero lavorato medici ed alchimisti intenti a salvaguardare la salute dell’Imperatore durante gli ultimi anni di vita. Castel del Monte fu edificato secondo tecniche orientali, legate agli hammam arabi, veri centri di cura del corpo, di origine romana. Alla base del loro funzionamento, l’uso del vapore, dell’acqua corrente e le variazioni di temperatura degli ambienti. Il maniero, nell’insieme, appare concepito e realizzato infatti, come una macchina di ingegneria idraulica, in grado di soddisfare le necessità, forte di 5 cisterne pensili, di cui 2 a piano terra, 5 grandi camini e le relative superfici interne ed esterne, progettate per raccogliere e veicolare le acque meteoriche.\r\n\r\n

La troupe al lavoro nel Castel del Monte
La troupe al lavoro nel Castel del Monte


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui