Cabtutela.it
Aproli

Il governatore Michele Emiliano è stato ascoltato ieri come testimone, su sua richiesta, dalla Procura di Trani dove il pool guidato da Francesco Giannella cura l’inchiesta sul disastro ferroviario avvenuto tra Corato e Andria il 12 luglio, con 23 morti e 50 feriti.\r\n\r\nLe dichiarazioni di Emiliano\r\n\r\nEmiliano avrebbe riferito sui temi della sicurezza del collegamento ferroviario, spiegando che la Regione ha sempre seguito con molta attenzione gli investimenti finanziati con i fondi europei che prevedono anche il raddoppio della tratta Corato-Andria. A Trani è stato ascoltato anche l’assessore regionale ai trasporti Gianni Giannini.\r\n\r\nI conservatori: “Emiliano riferisca in Consiglio regionale”\r\n\r\n”Il presidente della Regione venga anche in Aula a riferire sull’incidente ferroviario avvenuto sulla tratta Corato-Andria”: questa la posizione dei consiglieri regionali del gruppo Conservatori e Riformisti (Ignazio Zullo, Erio Congedo, Luigi Manca, Renato Perrini e Francesco Ventola).\r\n\r\n”Consideriamo la collaborazione con la Giustizia un valore alto e un dovere civico, per questo abbiamo apprezzato lo spirito con il quale il presidente Emiliano ha chiesto di essere ascoltato dai suoi colleghi della Procura di Trani per fornire ogni elemento utile per far luce sulla tragedia dello scontro dei treni. Ma Emiliano deve anche capire che ci sono altri valori da coltivare: la rappresentatività democratica, la trasparenza amministrativa ed il dover rendere conto di come viene gestita la cosa pubblica. Una comunità ha il diritto di sapere se quell’incidente poteva essere evitato”.\r\n\r\nForza Italia: “No a commissione inchiesta, c’è commissione trasporti”\r\n\r\nil consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli, invita il presidente Emiliano ad “avviare un percorso costruttivo, evitando di dar vita ad una commissione d’inchiesta, strumento già rivelatosi inadeguato su più temi, essendoci già una Commissione consiliare che si occupa dei Trasporti. C’e’ bisogno di rivedere l’intero sistema regionale, così come abbiamo bisogno di intervenire sulla burocrazia. La Regione può fare tanto in questa direzione agendo concretamente”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

1 COMMENTO

  1. Peccato Sig .Presidente perché il prezzemolo non va in tutte le minestre ……..farsi ascoltare come testimonial della Regione per dire che “noi non c entriamo niente e che per Noi era tutto OK …….e quindi puniti i cattivi ….,mi sembra una parata di Culo…..degna dei più grandi Paraculi che la Repubblica Italiana abbia mai avuto “……la Sceriffo di Puglia deve fare i Fatti e non Parole in quanto fino ad adesso non si sono viste che quisquilie e bazzecole all Orizzonte dei celi di Puglia

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui