Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

L’Amtab è allo sbando. Le casse dell’azienda di trasporto urbano sono vuote ed ora a rischio sono gli stipendi e il pagamento dei fornitori, con i quali ci sono debiti di milioni di euro ormai. Si è in una situazione di stallo. E i dipendenti sono seriamente preoccupati. “Non ci sarebbero soldi neanche per comprare la carta igienica o peggio per i fornitori che ci danno i pezzi di ricambio per i mezzi e la prossima settimana devono pagarci gli stipendi. Come faranno?”.

\r\n

Il Comune aveva promesso la ricapitalizzazione: sei milioni di euro più altri 4 però dati a prestito. Per ora sono arrivati quattro milioni di ricapitalizzazione e il prestito, che l’Amtab è costretta a restituire entro la fine dell’anno. Mancano all’appello due milioni di euro che servirebbero a dare un po’ di respiro ad un’azienda ormai in affanno, senza liquidità.

\r\n

Senza dimenticare il problema del direttore generale. Designato dal sindaco (è stato confermato Francesco Lucibello) ma ancora non può entrare in servizio perché il cda tarda ad approvare la nomina.

\r\n

“Tra un dg che manca – denuncia Vincenzo Lomoro, sindacalista della Cisl – e un presidente che con tutta la buona volontà non può essere in due posti contemporaneamente, dato che è anche comandante dei vigili urbani, l’azienda è senza capi e senza soldi. E a rimetterci saranno i lavoratori”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui