Anche la spiaggia di Torre Quetta adesso ha la sua stazione ferroviaria. Ad inaugurare la nuova infrastruttura sono stati questa mattina il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’assessore regionali ai Trasporti Giovanni Giannini, il sindaco di Bari Antonio Decaro, i dirigenti di Rfi e Trenitalia Roberto Laghezza e Mariella Polla e il parroco di San Sabino, don Angelo Cassano, che l’ha benedetta. La stazione sarà attiva a partire da lunedì 3 ottobre e vedrà transitare 40 treni al giorno del servizio metropolitano e regionale.

\r\n

Torre Quetta diventa così una fermata sulla linea Bari-Lecce, che serve sia la spiaggia, sia gli uffici regionali di via Gentile. Sarà accessibile anche a ciclisti e pedoni, grazie al sottopassaggio che collega il lungomare Giovanni Di Cagno Abbrescia con via Zuccararo, traversa di via Gentile nel quartiere Japigia. Alla fermata sono anche collegati gli uffici, dove si trasferirà anche il Consiglio regionale, attraverso un cancello. L’opera è stata realizzata dalla Regione Puglia con un investimento complessivo di circa 2 milioni di euro.

\r\n

“Questa inaugurazione – ha dichiarato Emiliano – è dedicata a tutti i viaggiatori pendolari della Puglia, quelli che stanno soffrendo le difficoltà della Sud Est, per le quali speriamo in un intervento celere del Governo nazionale”. Il governatore ha rivolto un pensiero anche alle famiglie delle vittime della tragedia ferroviaria sulla tratta Andria – Corato.  “Va dedicata  – ha spiegato – anche quelli che hanno dovuto soffrire la tragedia del 12 luglio e tutti quelli che nonostante tutto questo devono fare avanti e indietro perché almeno hanno la fortuna di lavorare, perché poi ci sono quelli che il treno lo prendono per cercarlo, il lavoro”.

\r\n

“Questa fermata ha un valore straordinario – ha commentato il sindaco Decaro – perché permetterà da tutta la Puglia di raggiungere agevolmente la spiaggia di Torre Quetta, che con il progetto di collegamento fino a Pane e Pomodoro diventerà la spiaggia più grande della nostra città con 3,5 chilometri di area attrezzata, e gli uffici regionali. Questa è la nostra risposta a chi chiedeva maggiori parcheggi per raggiungere gli uffici regionali o le spiagge pubbliche: un treno comodo e veloce che collega la tratta metropolitana costiera, da Molfetta a Monopoli, passando per Bari centrale”.

\r\n

“Quella di oggi – ha concluso Giannini – è una giornata in controtendenza rispetto alla dilagante compressione del trasporto pubblico locale, visto che abbiamo eliminato un pezzo di degrado sul lungomare di Bari e abbiamo concretizzato il concetto di mobilità sostenibile: gli uffici della Regione Puglia saranno raggiungibili dai cittadini pugliesi da tutte le parti della regione con il treno”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here