Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

Continuità. Ecco la parola sconosciuta nel campionato del Bari. L’undici di Stellone annaspa al cospetto di un modesto Latina. Prende due gol nel primo tempo e mostra segnali di reazione solo nella ripresa. Poca cosa. Una fiammata doppia di De Luca. Poi il solito calcio sterile e monocorde. Il salto verso la zona nobile della classifica è ancora una volta rimandato. Risaltano le incertezze del progetto tattico, e le condizioni fisiche precarie di alcuni uomini che dovrebbero fare la differenza, da Brienza a Maniero, passando per Furlan. La terza sconfitta consecutiva rende precaria la panchina del tecnico ex Frosinone. E tornano a risuonare i nomi di possibili sostituti, da Colantuono a Bollini.\r\n\r\nLa chiave tattica: baricentro basso e scarsa iniziativa in avvio\r\n\r\nIl Latina ha concretizzato con cinismo le occasioni costruite nel primo tempo. L’aiuto arriva da Doumbia, che commettere un falletto ingenuo in area. Corvia non sbaglia e dopo nemmeno un quarto d’ora la gara è in salita. Fedele e Valiani non carburano, pochi rifornimenti per le punte, Brienza è soffocato dal pressing avversario. Da qui il deserto del primo tempo. Nella ripresa il brio arriva con l’innesto di De Luca. C’è il gol della speranza ma il modulo squilibrato lascia campo al Latina vicino al terzo centro.\r\n\r\nPunto di forza: De Luca punge ma non trascina i compagni\r\n\r\nIl Bari in questo torneo si trascina. Non ha lampi. Tranne quando giocano elementi poco utilizzati. E’ il caso di De Luca. Ha voglia di spaccare il mondo. E per dieci minuti sembra un furetto inarrestabile. Ma predica nel deserto o tra statue di cera.\r\n\r\nPunto debole: fase di impostazione approssimativa\r\n\r\nQuando il Bari deve dettare ritmi e impostare impressiona per evanescenza. Valiani e Fedele non sono due centrali. Non sono due mediani. E alla fine non brillano in interdizione né in costruzione. Questa carenza dell’organico sta pregiudicando l’intera stagione. Forse sarebbe meglio disegnare una linea mediana più coriacea. In attesa di trovare la quadra, almeno si può evitare di prendere sberle. Coprendosi.\r\n\r\nLa curiosità: un giorno di ritiro e la delusione dei baresi nel settore ospiti\r\n\r\nIl Bari è stato un giorno in più in ritiro, venerdì, ma in campo non si è vista maggiore coesione. Intanto il settore ospiti a Latina era una torcida di colori e cori biancorossi. Ma i baresi in trasferta dovranno fare ancora una volta un viaggio amaro di ritorno in Puglia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui