Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

“Questa vittoria può essere quella della ripartenza. Ci sono margini di miglioramento, sul piano delle prestazioni. Proseguire su questa strada ci eviterà di rimanere nel Limbo”: così ha commentato il primo successo della sua gestione il tecnico del Bari Stefano Colantuono, vittorioso al San Nicola con il Carpi. Nel finale l’allenatore romano ha anche lanciato per aria la giacca dopo una azione con alcune sbavature dei suoi, ma nel dopogara è apparso finalmente soddisfatto.\r\n\r\nLa testa a Verona\r\n”Martedì si riprende senza grilli per la testa. Si lavorerà moltissimo. Dobbiamo diventare dei robot. Non possiamo festeggiare, da domani dobbiamo pensare al Verona. Ho visto voglia di giocare. A Bari dobbiamo rischiare”.\r\n\r\nI nuovi schemi: più moduli\r\n\r\n”I centrocampisti nel centrocampo a tre possono essere micidiali negli inserimenti. Sono contento per il gol di Fedele, aveva vissuto una settimana turbolenta. Il pubblico lo ha applaudito, con maturità. Possiamo fare qualcosa di buono solo se rimaniamo compatti con il pubblico. A volte qui il pallone pesa”. Emerge anche una certa duttilità di modulo: “Alla fine – ha spiegato – abbiamo chiuso con il 3-5-2, ci siamo abbassati in fase di non possesso. Abbiamo chiuso bene tutti gli spazi”.\r\n\r\nRabbia Castori: “Il Carpi non ha reagito”\r\n\r\nIl tecnico del Carpi Fabrizio Castori: “Non c’è stata la reazione dopo i gol nella ripresa. Ottimo il primo tempo, ma una volta in svantaggio c’era tempo per rimediare. Non siamo rimasti poco sul pezzo”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui