Cabtutela.it

Una gara europea nella quale non vince chi arriva primo in sella alla bicicletta ma chi la usa di più. A sfidarsi non sono corridori professionisti ma le città e i loro cittadini. È l’European cycling chall, manifestazione giunta alla 6° edizione e nata come piccola sperimentazione nell’ambito del progetto europeo Civitas Mimosa. Bari e i baresi virtuosi, pronti a muoversi sulle due ruote, proveranno così a dire la loro in questa competizione sull’uso della bicicletta, per gli spostamenti urbani.

Chi va al lavoro, chi a scuola, chi a fare la spesa e altri servizi o, semplicemente, decide di fare una passeggiata. Tutti possono contribuire. È il secondo anno consecutivo che la città accetta la sfida, con gli altri capoluoghi europei. La gara si svolgerà  dall’1 al 31 mggio. Per vincere, quindi, più si è, più strada si fa e meglio è. Per questo, l’assessore comunale all’Ambiente, Pietro Petruzzelli, invita quanti più cittadini a lasciare l’auto a casa e pedalare.

«Tutte le iniziative che ci permettono di promuovere l’utilizzo delle bicicletta – spiega Petruzzelli – nel quotidiano per noi sono strumenti validi per incentivare la mobilità sostenibile Già l’anno scorso Bari ha dimostrato una grande partecipazione alla prima sfida dell’Europea City Challenge, con quasi 700 iscritti e tante persone da quel momento non hanno più lasciato a casa la bici. Tanto che in un solo mese ci siamo posizionati al quarto posto tre le città più ciclabili d’Italia. Quest’anno dobbiamo porci l’obiettivo almeno di raggiungere il podio. Andare in bicicletta non fa bene solo al fisico e alla saluto ma ci aiuta a rispettare l’ambiente, infatti sempre nella scorsa edizione, in un solo mese abbiamo calcolato un risparmio di Co2 di 8.719 kg».

Partecipare? È semplice: si scarica l’app naviki sul proprio telefonino, si accede all’European Cycling Challenge 2017, si entra a far parte della squadra della città di Bari e si attiva l’app tutte le volte che si va in bici, con la traccia del percorso compiuto. Per controllare la classifica generale basta poi connettersi al sito web http://cyclingchallenge.eu/it/. Si aggiudicherà la sfida la città che al 31 maggio avrà totalizzato più chilometri, sommando i percorsi di tutti i ciclisti del team. Il barese più virtuoso, intanto, potrà portarsi a casa, come lo scorso anno, una bicicletta messa in palio dall’Amgas.

La concorrenza è agguerrita. Lo scorso anno hanno partecipato 63 città di 20 paesi diversi per un totale di 47.000 ciclisti urbani, che hanno percorso oltre 4 milioni di chilometri. Ora, tocca vincere la sfida.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui