Cabtutela.it
acipocket.it

Nuove panchine in pietra di Trani. Fioriere e risistemazione completa del verde. Pavimentazione con chianche e la fontana, sempre in pietra di Trani, levigata. Da semplice area parcheggio a spazio gradevole e fruibile. La piazzetta di corso Cavour, tra via Cardassi e via Imbriani, si rifà il vestito, grazie all’intervento concordato dello sponsor, Banca Popolare di Bari. Prevista la sistemazione dell’area pedonale, con nuova pavimentazione, arredi urbani, e verde. Mentre panchine e fioriere segneranno un percorso con spazi di sosta e andranno a completare la nuova sistemazione a verde della piazzetta.

Il progetto esecutivo è stato approvato dalla giunta comunale su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso. L’importo complessivo dell’intervento è di circa 225mila euro ed è interamente a carico dello sponsor. Il progetto esecutivo è opera dell’ingegnere Dino Sibilano e dell’architetto Valentina Sibilano, completato da quello della illuminazione realizzato dall’architetto Alessandro Tortorelli e dal perito industriale Massimo Bocchi.

“Con l’approvazione in giunta del progetto esecutivo – commenta Galasso – siamo a un passo dall’avvio dell’attesa riqualificazione di questo spazio pubblico la cui manutenzione ordinaria resterà in capo alla Banca Popolare di Bari per un periodo di dodici mesi dalla data di collaudo dell’opera. I tempi di esecuzione dei lavori sono stimati in sei mesi a decorrere dalla data di consegna della piazzetta alla Banca Popolare di Bari, che non avverrà comunque prima della seconda metà del mese di maggio per evitare che i lavori possano interferire con gli eventi in programma, quali gli appuntamenti della Sagra nicolaiana e il G7. Nelle prossime settimane – conclude Galasso -, d’accordo con lo sponsor, presenteremo nel dettaglio il progetto esecutivo nel corso di un incontro pubblico aperto a tutti i cittadini, che da tempo attendono l’intervento di riqualificazione”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui