Un centro dialisi ed un laboratorio di immunopatologia renale nell’ospedale ugandese di Mbarara, sede dell’università di Scienza e Tecnologia. Il progetto è stato presentato da Mimmo Zonno, volontario in Uganda, al direttore del Policlinico, Vitangelo Dattoli, e al preside della scuola di Medicina, Loreto Gesualdo.

‘L’Uganda conta circa 37milioni di abitanti ed un unico centro dialisi a Kampala, la capitale, a disposizione dell’intero Paese e con un limitato numero di posti letto – sottolinea Gesualdo che ha visitato quei luoghi e si è reso conto dell’importanza di realizzare il progetto in questione che rientra nell’ ambito di un più ampio programma di sostegno umanitario ‘Villaggio Puglia a Rwentobo – per questa ragione nel 2015 con una delegazione tutta barese ho visitato il nosocomio di  Mbarara e mi sono impegnato – con il direttore Dattoli – a fornire il sostegno medico/scientifico che – in una realtà difficile come quella ugandese – può fare la differenza in termini di qualità dell’assistenza al paziente e della pratica medica”.

L’esperienza di quel viaggio missione è stata raccolta in un libro ‘Banane, riso e cozze’ scritto da Mario Giordano, nefrologo/pediatra all’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII, al seguito della delegazione, presentato durante una cena di beneficienza nel Castello di Sannicandro messo a disposizione dal Comune e realizzata in collaborazione con maestri della cucina pugliese che hanno sposato l’iniziativa.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here