Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

Partirà domani, venerdì 28 luglio, il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti a Palese, nel territorio compreso tra via Titolo/via Capitaneo e il canalone Lama Balice e tra i binari e il mare. Per questo,  già da questa mattina, è in corso la rimozione dei cassonetti dalle strade interessate.

A partire da questa sera, dalle 21 alle 24, i residenti dovranno esporre i contenitori/sacchi rispettando il calendario prestabilito che prevede il ritiro del materiale organico 3 volte alla settimana, del materiale secco non riciclabile e di carta e cartone 2 volte alla settimana, di plastica e metalli 1 volta alla settimana e del vetro 1 volta alla settimana. Il programma giornaliero di ritiro dei rifiuti è identico a quello utilizzato a Santo Spirito.

I commercianti e ristoratori, invece, saranno tenuti a esporre i contenitori/sacchi dalle ore 21 alle 3 del giorno precedente a quello della raccolta per le frazioni non riciclabili, la carta, il vetro, la plastica e i metalli. Dovranno, inoltre, esporre le attrezzature per la raccolta dell’organico e degli imballaggi di cartone dalle ore 13 alle 14 nel giorno di raccolta, ad eccezione delle utenze non alimentari che conferiranno la frazione organica con lo stesso calendario delle utenze domestiche.

“Partiamo con il nuovo servizio porta a porta anche a Palese – commenta l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli – il calendario è lo stesso di Santo Spirito e si comincia questa sera con l’esposizione dei rifiuti indifferenziati e della carta. Per effettuare una raccolta efficace è necessaria la collaborazione dei cittadini, veri protagonisti di un cambio epocale delle loro stesse abitudini. Per questo invito tutti coloro che non abbiano ancora ritirato il kit delle pattumelle per il porta a porta a farlo quanto prima, rivolgendosi al punto di distribuzione Amiu Puglia in via Fiume 8/B, a Santo Spirito. Lì potranno anche ricevere tutta l’assistenza di cui dovessero avere bisogno. Sono certo che i cittadini di Palese saranno bravi almeno quanto quelli di Santo Spirito, dove in sole tre settimane è stato superato il 75% della differenziata, e potranno così usufruire dello sconto previsto sulla tari per i quartieri virtuosi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui