Terzo pareggio consecutivo, una prestazione con più ombre che luci, il secondo posto che si allontana (il Frosinone è a +6) e un finale di stagione difficile, che il Bari inizierà ad affrontare con l’umore un po’ così. Eppure, nell’1-1 con il Novara, i biancorossi devono ringraziare un po’ la sorte, un po’ l’arbitro Marini che non ha visto un netto fallo di mani di Floro Flores in area, a pochi minuti dal termine. Proprio l’attaccante napoletano aveva trovato il pareggio in precedenza, su assist di Brienza, dopo un primo tempo dominato dai piemontesi.

“Brienza ha messo una palla che doveva essere solo spinta dentro. Era da tanto che cercavo il gol – le parole di Antonio Floro Flores – e sono felice di averlo fatto. Ora dobbiamo continuare a lavorare per il nostro obiettivo. Per farsi che si raggiunga, dobbiamo evitare partite come quella di Pescara e oggi”.

Sull’episodio, anzi sugli episodi contestati: “Fallo di mano? Sono sincero, il rigore ci poteva stare. Però c’era anche quello di Calderoni su Galano. Ma se però vogliamo andare più in alto serve maggiore attenzione”.

Sabato prossimo il derby con il Foggia allo Zaccheria: “Derby? Sono partite a sé. Troveremo una squadra diversa dall’andata, sarà difficile. Ma vogliamo provare a vincere. Abbiamo avuto molte occasioni per avvicinarci alla promozione diretta, dobbiamo fare in modo che il sogno si avveri. La gente da noi si aspetta tanto”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here