Cabtutela.it
acipocket.it
MangAmi

Con quattro atleti convocati ai campionati mondiali universitari di canottaggio che si svolgeranno dal 10 al 12 agosto a Shangai (Cina), l’Università di Bari è tra le più rappresentate nella competizione insieme a Torino, Milano e Padova. I quattro atleti sono tutti studenti del corso in Scienze delle Attività Motorie e Sportive dell’Ateneo barese.

Tra gli uomini, informa una nota di Uniba, spiccano Raffaele Giulivo e Andrea Maestrale, atleti della marina militare: Raffaele è nato a Sabaudia, una delle patrie del canottaggio italiano, mentre Andrea viene da Napoli. Tra le donne, entrambe della categoria pesi leggeri, sono state selezionate la barlettana Paola Piazzolla (Fiamme Oro) e la padovana Asja Maregotto (Canottieri Padova). Gli atleti baresi, evidenzia Uniba, sono stati più volte al vertice del canottaggio nazionale e con diversi risultati in campo internazionale. Bari ha infatti svelato una sorprendente capacità di attrarre studenti atleti di altre regioni, anche del Nord, dopo l’adozione del regolamento che tutela l’iter della doppia carriera di studente e di atleta di interesse nazionale.

“Dopo la presenza di Montrone alle Olimpiadi e la grande vittoria ai campionati nazionali universitari – sottolinea il rettore dell’Università di Bari, Antonio Uricchio – si consolida il primato dell’Ateneo barese nel panorama del canottaggio universitario italiano. Devo ringraziare i gruppi sportivi militari, ed in particolare la Marina Militare e l’Ammiraglio Vitiello, per l’azione di partnership che si sta sviluppando in questo ambito”. “A breve – aggiunge il presidente del Comitato per lo Sport di Uniba, Silvio Tafuri – consolideremo un accordo quadro con la Federazione Italiana Canottaggio, che consentirà di portare a studiare a Bari i migliori canottieri italiani, che supporteremo nella difficile conciliazione tra studio e sport”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui