Bari, apre il cantiere del nuovo mercato di Japigia: 72 box pronti per Natale 2019 – VIDEO

"Sarà un mercato innovativo, forse il più grande della città", spiega nel video in alto il sindaco Decaro

972

Questa mattina è stato inaugurato il cantiere per la realizzazione del mercato coperto a Japigia, tra via Peucetia, via Viterbo e via Aristosseno. Con la posa della prima pietra di un progetto da 2milioni e 650mila euro che secondo le previsioni sarà ultimato in 320 giorni, circa un mese prima del Natale 2019.

Nell’area attualmente inutilizzata, il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dalla presidente del Municipio I Micaela Paparella e dal responsabile del procedimento Domenico Tondo, ha svelato il cartello che annuncia i lavori affidati alle ditte appaltatrici Pype Lyne (di Pisticci), Iurino Moviter srl (di Gravina), Falbit srl (Ferrandina). “E’ importante per i cittadini che non hanno vissuto bene la loro quotidianità da tanti anni, con disagi annosi. Sarà un mercato innovativo, forse il più grande della città”, spiega nel video il sindaco Decaro.

La nuova struttura sorgerà su un’area rettangolare, estesa circa 9.150 metri quadri e contigua all’attuale mercato su strada, in via Pitagora. Si tratta di un impianto coperto di 4.820 metri quadrati, costituito da 72 box prefabbricati e organizzato su due percorsi paralleli interconnessi, più un terzo scoperto di 1.800 metri quadrati destinato alla vendita degli operatori settimanali ambulanti. I box saranno disposti su quattro file parallele, con quelle centrali addossate tra loro sul lato corto: le dimensioni di ogni singolo box sarà di 30 metri quadrati per un’altezza di 3,20 metri. Il mercato sarà protetto da una sovrastruttura composta da una copertura in lamiera d’alluminio, puntoni in ferro e travi in legno lamellare. L’interno dei box sarà rifinito con la pavimentazione, la verniciatura delle murature perimetrali in materiale plastico facilmente lavabile, un angolo dotato di lavandino e rivestito con piastrelle (solo i box destinati alla vendita di prodotti ittici e carni avranno tutte le pareti rivestite con piastrelle sino a 2 metri d’altezza). La pavimentazione dello spazio comune sarà di tipo industriale con finitura in cemento “fresco su fresco”, antibatterico e antimuffa. L’area a ridosso di via Aristosseno sarà occupata dal blocco servizi composto da bagni, sia per gli operatori sia per i clienti, compresi i cittadini con disabilità, uffici e un grande porticato di accesso.

Il mercato sarà provvisto di impianto elettrico, idrico (è prevista anche un’autoclave in grado di fornire acqua a pressione ottimale anche in caso di calo della pressione), di fogna nera, di trattamento e riutilizzo delle acque meteoriche, che consentirà di utilizzare le acque di scolo provenienti dalla copertura del mercato, dal lastrico solare del fabbricato bagni e servizi, dal piazzale e dal lavaggio del piazzale, e di un impianto di irrigazione automatizzato a servizio delle nuove piantumazioni previste (41 nuovi alberi e 38 metri di siepe viburnum tinus). Nell’intersezione tra via Madre Clelia Merloni e via Aristosseno sarà realizzata anche una piccola area a verde, tramite il recupero delle alberature esistenti, che sarà attrezzata con sedute e giochi per bambini. Inoltre, si interverrà sul marciapiede perimetrale lungo via Madre Clelia Merloni e via Peucetia, attraverso la piantumazione di 18 alberi di ligustrum japonica con funzioni di arredo urbano e ombreggiamento della passeggiata pedonale e degli stalli per le auto. Il mercato e le superfici annesse saranno privi di barriere architettoniche: i tre accessi al mercato, da ognuna delle tre strade che lo circondano, saranno sullo stesso piano stradale e dotati di rampe, in modo da rendere agevole anche la movimentazione degli utenti con disabilità.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here