Si era disteso, prono, per recuperare mezzo chilo di hashish, suddiviso in cinque panetti da cento grammi, da un nascondiglio nel centro storico di Andria. E’ stato aiutato a rialzarsi dai carabinieri del Nor della Compagnia di Andria, che alle prime luci dell’alba lo hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In manette è finito L.B., 65enne andriese sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno. La droga è stata sequestrata.

I carabinieri hanno dapprima individuato il luogo esatto dove veniva tenuta nascosta la droga, nella fattispecie “hashish”. Poi hanno aspettato che qualcuno l’andasse a recuperare. E’ stata solo una questione di tempo: alle prime luci dell’alba il 65enne, contravvenendo all’obbligo di non uscire di casa prima delle 6, è stato visto mentre andava a recuperare i cinque panetti di hashish dal nascondiglio situato a poche decine di metri della propria abitazione. Pronto l’intevento di due carabinieri che lo hanno dichiarato in arresto e dopo le formalità di rito, condotto presso la casa circondariale di Trani, a disposizione della locale Procura della Repubblica.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here