I carabinieri della Compagnia di Triggiano e i Finanzieri di Bari hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di cinque pericolosi pregiudicati, ritenuti responsabili del violento conflitto a fuoco avvenuto a Rutigliano verso le ore 21:30 del 14 novembre 2018.

Quellasera, due individui a bordo di una moto di grossa cilindrata, dopo un acceso scambio verbale, fecero fuoco verso altri due individui che si trovavano nei pressi di un esercizio pubblico in via Daunia a Rutigliano, questi ultimi, anche loro armati, risposero immediatamente al fuoco. Al termine della sparatoria i malviventi, tutti illesi, si dettero alla fuga.

In breve tempo si è così potuto chiarire il movente alla base dell’azione di fuoco. Gli inquirenti hanno scoperto che il giorno precedente, il 13 novembre, due degli arrestati  “pestarono” violentemente un terzo pregiudicato, in compagnia del padre, a causa di una grossa somma di denaro per una partita di droga. L’avvertimento tuttavia non aveva sortito l’effetto desiderato, quindi fu organizzato l’agguato per uccidere. Gli arrestati dovranno rispondere a vario titolo di tentato omicidio, detenzione e porto di armi da fuoco, tentata estorsioni e lesioni personali aggravate.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here