Cabtutela.it
acipocket.it

Il Pumo, il tradizionale decoro e prodotto artigianale salentino, è il simbolo scelto da Raffaele Fitto, candidato del centrodestra alla presidenza della Regione Puglia, per rappresentare la lista elettorale che porterà il suo nome. «La Puglia domani», invece, è lo slogan. Il logo è stato presentato nel tardo pomeriggio a Bari dallo stesso Fitto, che ha spiegato così la scelta: «Il Pumo è un prodotto artigianale pugliese molto famoso che rappresenta una rosa stilizzata, una rosa che sboccia. Il significato, quindi, è quello di rinascita. Sarà il simbolo della nostra lista, un simbolo che cuce tradizione e innovazione». Il candidato del centrodestra ha spiegato anche la scelta dei colori che comporranno il logo: il verde e il blu. «Sono due colori che rappresentano la Puglia – ha detto – il verde ricorda i nostri paesaggi, il blu il nostro cielo e il nostro splendido mare”.

«Allargheremo la nostra coalizione rivolgendoci alla società civile, con una lettura attenta dei bisogni e problemi della nostra regione», ha proseguito. «La lista – ha anticipato Fitto – sarà formata in alcuni casi da amministratori locali e politici, ma avrà soprattutto al suo interno presenze importanti della società civile. Sarà una lista che si guadagnerà l’attenzione di molti esponenti importanti della cosiddetta società civile. Rispetto al passato – ha proseguito – ci presentiamo uniti e compatti nel centrodestra e con la convinzione e consapevolezza che andremo a vincere questa campagna elettorale. Il senso della nostra campagna elettorale è quello di proiettarsi verso il futuro della Puglia: abbiamo nodi irrisolti, dobbiamo ricucire la nostra presenza in Europa utilizzando bene le risorse che non ci regala nessuno. L’Italia è tra i principali contribuenti netti in Europa, noi versiamo più di quello che riceviamo. Quindi, sono soldi nostri che la Puglia purtroppo non riesce a spendere».


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui