Cabtutela.it
acipocket.it

Elezioni e polemiche a Bari e provincia. All’indomani delle notizie sul fuggi fuggi dei presidenti e degli scrutatori dai seggi per timore di un’eventuale contagio da Coronavirus, si è levata nelle scorse ore la protesta di molti presidenti di seggio relativa ad una presunta mala gestione delle operazioni di sanificazione degli istituti dove si sono svolte le votazioni. Tanti coloro che, nella tarda serata di ieri, hanno raccontato di aver ricevuto indicazione di restare all’interno degli istituti scolastici in attesa degli operatori impegnati nella sanificazione e che denunciano di aver atteso ore intere, senza ricevere notizie su quando la sanificazione sarebbe realmente avvenuta. Il tutto, al termine di una giornata che ha visto presidenti e scrutatori impegnati ai seggi dalle prime ore della mattina fino alle 23.

“Ma è possibile che i seggi non abbiano un orario di chiusura? Dobbiamo rimanerci fin dopo la sanificazione ma nessuno sa dirci quando questa avverrà – scrive alla redazione di Borderline24 uno dei presidenti di seggio della scuola Collodi di Bari, per poi raccontare che “Dopo che le numerose proteste, che hanno visto anche l’intervento dei funzionari di Polizia, intorno alle 00.15 è arrivata dal Comune l’autorizzazione ad uscire senza alcuna sanificazione”.

Tanti anche coloro che hanno manifestato lo stesso disagio scrivendo post arrabbiati sulla pagina del sindaco di Bari, Antonio Decaro: “Assurdo chiedere ai presidenti di sezione di aspettare dopo le 23.00 la squadra per la sanificazione, senza sapere quando questa arriva – scrive un utente, che precisa – La mattina dopo ci dobbiamo svegliare alle 6.00 per aprire seggio alle 7.00”. Un tour de force che è destinato a proseguire per tutta la giornata di oggi, come ricorda lo stesso post pubblicato ieri sera sulla pagina del primo cittadino: “domani abbiamo due spogli da eseguire. Non si può dare colpe ai presidenti se vanno via prima. E se dopo chiusura ci fossero presidenti che si dimettono per questo problema?”

Simile sfogo, sempre per mezzo della pagina di Antonio Decaro, arriva dalla scuola elementare Duse di San Girolamo, dove uno dei presidenti di seggio fotografa la situazione all’1 della scorsa notte: operatori seduti sulle sedie generalmente utilizzate dai bambini per seguire le lezioni, in attesa dell’arrivo della squadra adibita alla sanificazione o di notizie sul da farsi. “Sono le 1.00, siamo ospiti della Scuola Elementare Duse E 28 a S Girolamo: ci è stato chiesto in qualità di Presidenti, di rimanere per la sanificazione subito dopo le 11 – scrivono dalla scuola – Siamo ancora qui: ma scherziamo? Siamo arrabbiatissimi”, concludono.

(Foto: utente su pagina Facebook Antonio Decaro)


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui