lapugliativaccina.regione.puglia.it
aqp-sa-di-futuro

Bari si prepara ad accogliere il primo bosco sociale in città, è stata infatti pubblicata sul sito del Comune la gara pubblica per individuare il soggetto attuatore dell’accordo quadro finalizzato alla realizzazione degli interventi di imboschimento a forestazione urbana del bosco di Loseto, per un importo di 370mila euro.

Il progetto di forestazione urbana, che si inserisce all’interno della complessa strategia di rigenerazione urbana del quartiere periferico di Loseto, è stato redatto da un gruppo interdisciplinare (che include esperti in forestazione e viabilità, biologia e geologia) con il contributo di associazioni e liberi professionisti intervenuti durante la fase di partecipazione. La scelta è stata quella di lavorare ad una progettazione nature based solution in grado di incrementare il livello di resilienza del contesto territoriale individuato attraverso le scelte botaniche progettuali, le attività di greening e de-impermeabilizzazione, la rimozione di inquinanti e la capacità di ridurre localmente la temperatura.

Il bosco, che sorgerà nei pressi della parrocchia del Salvatore di Loseto, di fatto riconnetterà l’abitato della zona nuova con il paesaggio della Lama Picone, con la messa a dimora di alberi per la creazione di un’area forestale (e delle opere accessorie connesse). L’obiettivo è quello di tutelare la biodiversità e migliorare concretamente la qualità della vita e il benessere dei cittadini grazie a una maggiore offerta di spazi verdi dedicati al tempo libero e  alla socializzazione. La superficie interessata dall’intervento è di circa 5 ettari, cui si  aggiunge poco più di un ettaro su cui sono previste  azioni di de-impermeabilizzazione del suolo attraverso l’eliminazione di aree asfaltate destinate a parcheggio, che saranno sostituite  con superfici drenanti.

Questo intervento di riforestazione urbana si inserisce nella più ampia visione che il Comune di Bari sta portando avanti per contrastare il cambiamento climatico secondo una strategia complessiva per il consolidamento della rete ecologica urbana inserita nel redigendo piano urbanistico generale. A livello urbanistico, l’intervento di forestazione, conforme alla pianificazione vigente, interessa: aree destinate a standard urbanistici (nello specifico, aree destinate ad opere di urbanizzazione secondaria) e aree di rispetto stradale; sedi stradali e aree a parcheggio (per i lavori di de-impermeabilizzazione dei parcheggi);  una zona adibita ad attività connesse all’agricoltura (la sola Area n. 3), nella quale il progetto prevede la sola piantumazione di 100 arbusti autoctoni, compatibili con la destinazione d’uso e non interferenti con il naturale deflusso delle acque meteoriche.

Il progetto interviene, nello specifico, su terreni comunali attualmente incolti e non utilizzati e sulla sede stradale esistente di via G. Capriati. Non sono previste opere su manufatti edilizi. L’ambito di intervento, quindi, è costituito dalla sommatoria di diversi contesti urbani che verranno strutturalmente e funzionalmente integrati in un progetto unitario d’impronta green.

Foto Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui