Cabtutela.it
acipocket.it

La Procura di Trani svolgerà accertamenti anche sui presunti ritardi nel raddoppio e ammodernamento della linea ferroviaria. Le opere erano state appaltate da Ferrotramviaria, utilizzando fondi europei girati dalla Regione.\r\n\r\nLa storia\r\n\r\nIl primo bando risale a 4 anni fa, 27 aprile del 2012, i lavori dovevano iniziare nel gennaio del 2013 e la linea doveva essere pronta per il collaudo entro ottobre 2015. Invece i lavori non sono mai iniziati nel tratto dove c’è stato l’incidente e ancora oggi il progetto per l’adeguamento ferroviario dell’area metropolitana del nord barese non è concluso. Visti i ritardi, il 10 luglio del 2014 la Regione Puglia ha nuovamente riprogrammato il raddoppio della Andria-Corato, il finanziamento del progetto è stato spostato dai fondi Fesr 2007-2013 a quello 2014-2020. L’ultimo bando pubblicato da Ferrotramviaria risale allo scorso 19 aprile e scadeva il 30 giugno scorso ma è stata data un’altra proroga sino al 19 luglio. Si tratta di lavori per circa 13 chilometri di linea, costo dell’opera 33 milioni.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui