Cabtutela.it

La sconfitta nella finalissima con la Reggiana per riconquistare la Serie B ha lasciato degli inevitabili strascichi nell’ambiente biancorosso. Il Bari ha disputato un campionato positivo segnato però da alcuni pareggi di troppo nonostante con mister Vincenzo Vivarini in panchina i galletti abbiamo inanellato 27 risultati utili consecutivi fino al ko nei playoff.

Una imbattibilità che nasconde però qualche crepa. Ai tifosi non è piaciuto l’atteggiamento compassato nello scontro promozione, solo 4 ammonizioni che testimoniano da un lato la bassa intensità difensiva – troppa sofferenza dei centrali Sabbione e Di Cesare – dall’altro canto una scarsa propensione al giro palla, ai fraseggi, al gioco corale palla a terra. Quasi inesistenti le giocate individuali per saltare l’uomo e creare occasioni.

L’allenatore abruzzese è vincolato con la Ssc Bari per un altro campionato e il presidente Luigi De Laurentiis lo aveva confermato verbalmente già prima dell’inizio dei playoff. Vivarini è subentrato dopo l’esonero di Cornacchini, quindi l’attuale rosa non è stata disegnata sulla sua idea di gioco: il 4-3-1-2. Intanto sul web e nei siti specialistici cresce la fronda dei supporter che preferirebbero un cambio di allenatore per la seconda stagione consecutiva di C.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui